Quanto dura una psicoterapia per gli attacchi di panico

QUANTO DURA UNA PSICOTERAPIA PER GLI ATTACCHI DI PANICO

Alcuni pazienti, quando avviano il percorso di psicoterapia, sono soliti chiedere allo specialista della durata del cammino appena intrapreso.

È un quesito lecito stimolato dall’apprensione e dalla speranza di guarire il prima possibile, tuttavia è impensabile poter effettuare una previsione sulla tempistica, soprattutto nelle fasi iniziali.

È un discorso molto delicato da affrontare, perché spesso ci si ritrova dinanzi a un paziente la cui storia personale legata al disturbo di panico risale ad anni e anni addietro, motivo per cui il problema è ben radicato e profondo.

L’obiettivo della psicoterapia è proprio quello di sradicare l’albero del panico e dell’ansia, ma il lavoro diventa più arduo e duraturo laddove la convivenza del soggetto con le crisi sia più antica.

Questa, naturalmente, non è una costante né una legge fissa perché alla base della guarigione dev’esserci l’impegno e la perseveranza nel lavoro del paziente, nella sua applicazione all’apprendimento delle strategie di terapia predisposte dallo specialista in studio e all’esercitazione e alla verifica quotidiana delle stesse tecniche a casa.

Alla domanda iniziale “Quanto dura una psicoterapia degli attacchi di panico?” si può rispondere attraverso l’aneddoto del saggio e del viandante: lungo il suo cammino, a un certo punto, il viandante incrocia per strada un saggio, al quale chiede quanto tempo avrebbe ancora impiegato per raggiungere la città; il saggio, dal ciglio della strada, volge lo sguardo verso quest’uomo, ma non gli risponde; il viandante, allora, ritenta il quesito esponendogli la sua condizione di forestiero ignaro del luogo in cui si trova, ma il saggio si comporta allo stesso modo di prima; il viandante non demorde, ci riprova per una terza volta, ma invano; così decide di rassegnarsi alla possibilità di ottenere una risposta e riprende il suo percorso ma, dopo aver mosso qualche passo, viene bloccato dal saggio che gli dice che ci avrebbe impiegato un’ora e gli commenta che prima non avrebbe potuto rispondergli perché aveva bisogno di vedere e di valutare la lunghezza del suo passo per fornirgli una tempistica esatta.

Articolo a cura: Dott. Pierpaolo Casto – Psicologo e Psicoterapeuta – Specialista in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale *** Contatti e Consulenza Specialistica con il Dott. Pierpaolo Casto: Via Magenta, 64 CASARANO (Lecce) Tel. 328 9197451 * 0833 501735
Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2020 Frontier Theme