Come affrontare l’ansia

COME AFFRONTARE L’ANSIA

È consigliabile intervenire il prima possibile nel fronteggiamento di diagnosticati disturbi d’ansia e di attacchi di panico, prima che la condizione problematica raggiunga un’intensità di disagio elevata.
Si fa chiaro riferimento all’ansia generalizzata, che è diversa da quella situazionale, la cui remissione sintomatica è naturale e spontanea alla fine della situazione che l’ha scaturita (l’ansia per un esame universitario, ad esempio, cesserà in seguito al suo conseguimento); quella disfunzionale, invece, perdura nel tempo in maniera costante, continuando agli eccessi anche ben oltre la conclusione della circostanza avvertita come pericolosa e sfociando il più delle volte nella strategia autoprotettiva dell’evitamento della situazione.
Tutto ciò non fa altro che alimentare il disturbo di attacchi di panico, perché s’instaura nel paziente il circolo vizioso degli schemi di pensiero errati che generano progressivamente la sensazione di paura rispetto alla propria condizione e alla possibilità di poter avere una crisi in determinati luoghi o situazioni: è la paura della paura di rivivere, senza ragione apparente, quelle espressioni fisiche caratteristiche dell’attacco (tachicardia, sudorazione, tremore, senso di irrealtà, paura di svenire o di morire, ecc…).
I disturbi d’ansia e di attacchi di panico hanno un andamento crescente: un’efficace immagine metaforica che ben rende il concetto in questione è quella di un chicco di neve che, rotolando giù dalla vetta di una montagna, arriva a valle sottoforma di valanga. Allo stesso modo, il paziente subisce esordi occasionali del problema con intensità di sintomi piuttosto bassa e sopportabile, ma col tempo la frequenza delle crisi diviene sempre maggiore e l’intensità delle manifestazioni fisiche sempre più ingestibile: il che determina un peggioramento della condizione psicologica della persona.
In alcuni casi clinici è utile il farmaco, in altri invece è necessaria una psicoterapia cognitivo-comportamentale che vada a risolvere alla radice il disturbo dei disturbi stessi: i pensieri disfunzionali e distorti del paziente.

CHI SIAMO: Tutti gli Articoli di questo Sito sono curati dal Dott. Pierpaolo Casto – Psicologo e Psicoterapeuta – Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale * PER CONTATTI: Via Magenta, 64 CASARANO (Lecce) Tel. 328 9197451 – 0833 501735 – Part. IVA 03548820756

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2019 Frontier Theme